Oman
Destinazioni

Tour con partenza il 26 dicembre, voli su richiesta.  Viaggio dalla città di Muscat all’entroterra omanita, attraverso antichi e caratteristici villaggi, montagne, deserto e rigogliose valli.

.

SOGGIORNO 7 notti in Oman
INCLUSO
Trasferimento da/per Aeroporto Muscat
3 notti presso Levatio Hotel  Muscat 4*
2 notti presso Golden Tulip Hotel  4* a Nizwa
1 notte presso Al Diyar Hotel  3* a Nizwa
1 notte presso 1000 nights Camp
6 pranzi + 2 cene
Auto, mini-bus o pullman secondo entità del gruppo
Transfer in fuoristrada 4×4 da/per il desert camp e per Jebel Shams
Entrate ai forti ed ai musei
Acqua minerale a bordo durante il tour
Guida parlante Italiano solo durante il tour
Assicurazione medico/bagaglio
Quota iscrizione
NON INCLUSO
Visto turistico Oman : 5 OMR (circa € 12,00) da effettuare a cura dei passeggeri direttamente sul sito della Polizia Reale dell’Oman
Pasti non previsti dal programma
Bevande ai pasti
Mance
Tutto quanto non riportato nella voce “Incluso”
SCONTI BAMBINI Prezzi scontati per bambini fino a 12 anni non compiuti .
SUPPLEMENTO sistemazione in camera singola € 500,00

Giorno di inizio del Tour in Oman: Sabato

Il Tour “Capodanno in Oman”, vi condurrà alla scoperta delle principali attrazioni naturalistiche e storiche di questo bellissimo Paese.

Visiteremo piccola ma suggestiva capitale Muscat, che sorge ai piedi dei Monti Hajar, con la moschea del Sultano Qaboos ed il souk di Muttrah, visiteremo il Bimah Sinkhole ci sposteremo al Wadi Shab, uno dei Wadi più spettacolari dell’Oman, tra piantagioni di banane e sentieri rocciosi e visiteremo anche il Wadi Bani Khalid, bellissima oasi situata in una stretta valle verdeggiante; poi andremo verso il deserto di Wahiba Sands, un mare di sabbia sempre in movimento da scoprire a bordo di jeep 4WD; successivamente scopriremo  Nizwa l’antica capitale, con il forte ed il sistema di irrigazione Falay (patrimonio Unesco). Saliremo poi sulle montagne per raggiungere il “picco del sole” Jebel Shams con il Grand Canyon omanita  per poi tornare infine a Muscat.

Itinerario sintetico: Muscat –  Wadi Bani Khalid – Wahiba Sands – Al Manzifat – Jibrin – Tanuf – Nizwa – Jebel Akhdar – Wadi Bani Awf – Snake Canyon – Nakhal  – Muscat

Hotel selezionati:

– 3 notti presso Levatio Hotel 4* a Muscat (Standard room)

– 1 notte presso Al Diyar Hotel 3* a Nizwa (Standard room)

– 1 notte presso 1000 nights Camp a Wahiba Sands (Sheikh Tent)

– 2 notti presso Golden Tulip Nizwa Hotel 4* a Nizwa (Standard room)

Additional information

MeseFebbraio, Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Novembre, Dicembre
TemiHeritage, Active, Nature
Tipo bigliettoAdulti, Bambini
1

Giorno 1 (27.12): Arrivo a Muscat

All’arrivo all’aeroporto internazionale di MUSCATE, si espleteranno direttamente le formalità per l’ottenimento del visto di immigrazione. A seguire si recupereranno i bagagli. In seguito, sarete accolti dal vostro autista (parlante ’inglese). Trasferimento in hotel per il check-in. Cena libera e pernottamento.
2

Giorno 2 (28.12): Muscat - Wadi Bani Khalid - Deserto di Wahiba

Prima colazione in hotel. Visita dell’incantevole Wadi Bani Khalid, oltre il villaggio con le sue infinite piantagioni di datteri. Si raggiunge il magnifico Wadi. Le piscine sono fresche, profonde e assolutamente mozzafiato. Tempo libero per tuffarsi e provare le acque cristalline.
Arrivo all’inizio del deserto di Wahiba. Le dune arrivano a 200 km di lunghezza e 100 km di larghezza fino al Mar Arabico e sono la terra dei beduini da 7.000 anni. Possibilità di avventurarsi tra le alte dune e assistere a un indimenticabile tramonto nel deserto, per poi raggiungere tranquillamente il campo. Pernottamento in un campo nel deserto di Wahiba.
3

Giorno 3 (29.12): Wahiba - Al Manzifat - Jibrin - Bahla - Tanuf

Prima colazione al campo. Visita di Al-Manzifat, un villaggio in rovina. Gli stretti vicoli valorizzano l’architettura tradizionale del villaggio dove era necessario proteggersi dalle incursioni e dalle guerre tribali durante il Medioevo. Visita del Castello di Jabrin, un grande edificio rettangolare composto da cinque piani e contenente 55 camere. Questo castello si distingue per le iscrizioni e gli affreschi che adornano le sue stanze. I soffitti del castello sono decorati con dipinti e iscrizioni dell’era islamica e le sue porte sono splendidamente intagliate. Un Falaj attraversa il centro del castello. Sosta fotografica all’imponente Forte di Bahla (sito Unesco). E ‘stato costruito nel terzo millennio AC. La lunghezza della facciata sud è di circa 112 chilometri, mentre la facciata est è di circa 114 metri. Tanuf è le rovine della città vecchia che si trova ai margini di Jabal Akhdar e alla foce del wadi Tanuf. La città fu bombardata e distrutta dalla RAF britannica nei 1954-1955 in una battaglia contro il clan dissidente di Beni Riyam. Pernottamento in hotel a Nizwa.
4

Giorno 4 (30.12):Nizwa - Al Hamra - Wadi Ghul - Jebel Shams - Misfat–Nizwa

Prima colazione in hotel a Nizwa. Visita di Nizwa, l’ex capitale dell’Oman. La città sorge intorno alle mura del famoso Forte. La sua costruzione abbraccia sia linee architettoniche tradizionali che moderne. Visita del Souk, che è rimasto per centinaia di anni e sede di numerose industrie locali. Pugnali dell’Oman (khanjar), rame, gioielli in argento, vendita di bestiame, pesce, verdure e artigianato si possono trovare al souk. Visita del villaggio di Al Hamra, una delle città antiche meglio conservate del paese e sede del museo vivente di Bait Al Safah. Passeggiata tra i vecchi edifici abbandonati e le vecchie case di fango. Visita del museo alla scoperta delle tradizioni dell’Oman con uomini e donne locali che mostrano le antiche pratiche. Sosta al vecchio villaggio di Ghul per vedere le rovine persiane abbandonate. Arrivo a Jebel Shams, il punto più alto dell’Oman a 3009 m. È veramente uno spettacolo incredibile in ogni momento della giornata. Si potrà ammirare la spettacolare vista dal/del “Grand Canyon”. Sosta fotografica a Misfat Al Abreen, il villaggio vanta meravigliose terrazze agricole, bellissimi vicoli e vecchie case costruite su massicce rocce. Le vecchie abitazioni di Misfat Al Abreen sono tradizionali case di fango con tetti di palme, e sono uniche nel senso che sono costruite su solide fondamenta di roccia. Qui vedrete anche i tradizionali canali di irrigazione dell’Oman (sistema Falaj) dove l’acqua viene canalizzata da fonti sotterranee per sostenere l’agricoltura e l’uso domestico. Pernottamento in hotel a Nizwa.
5

Giorno 5 (31.12):Nizwa - Birkaz al Maouz - Jebel Akhdar

Prima colazione in hotel a Nizwa. Sosta fotografica a Birkat Al-Mouz, uno dei più famosi villaggi in rovina in Oman. Con una grande piantagione di banane e i pittoreschi dintorni, il sito ospita anche il tradizionale sistema di irrigazione Falaj elencato come patrimonio mondiale dell’Unesco. È una fermata incantevole che ti trasporterà indietro nel tempo. Alla scoperta di Jebel Akhdar (montagna verde). La catena montuosa è costellata di caratteristici villaggi e in molte zone gli abitanti hanno costruito terrazzamenti le coltivazioni. Wadi Bani Habib è uno dei numerosi villaggi interessanti situati sul massiccio altopiano di Jebel Akhdar. Non è né verde né una singola montagna, ma un massiccio grigio-bruno che copre più di 1.800 km quadrati con diverse cime, arrivando fino a circa 3.050 metri. Jebel Akhdar è anche famosa per la distillazione dell’acqua di rose. Delle migliaia di varietà di rose, solo poche producono l’olio profumato necessario per fare acqua di rose, la “damascena” è una delle più famose di questa pregiata varietà. (La stagione delle rose inizia a metà Marzo e finisce a metà Maggio). Pernottamento in hotel a Nizwa.
6

Giorno 6 (01.01): Nizwa - Wadi Bani Awf - Snake canyon - Bilad Sayt - Nakhal - Muscat

Prima colazione in hotel a Nizwa. Inizio della traversata fuori strada di Wadi Bani Awf (3h), una spettacolare strada di montagna. Si vedranno piccoli villaggi lungo la strada. Fermata fotografica per una vista panoramica del Snake Canyon. Proseguimento a Bilad Sayt, un fiabesco villaggio tipico degli insediamenti arabi del passato, è uno dei villaggi più pittoreschi dell’Oman. Visita di Nakhal. Il villaggio di Nakhal è circondato da innumerevoli palme da dattero ed è noto per le sue sorgenti termali. Visita del forte di Nakhal, splendidamente restaurato, costruito nel XVI secolo su un’enorme roccia da un imam della dinastia Bani Kharous. Pernottamento in hotel a Muscat.
7

Giorno 7 (02.01): Muscat

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita di Muscat di mezza giornata. Si inizia con una visita alla magnifica Grande Moschea costruita con arenaria e marmo. Un bellissimo lampadario Swarowski e un enorme tappeto persiano fatti a mano adornano la sala di preghiera principale. Si attraversa l’area delle Ambasciate (fotografie vietate), sosta fotografica al Palazzo Al Alam, il palazzo del Sultano. Si prosegue con la visita ai forti Mirani e Jalali (solo all’esterno). Visita del museo privato Bait Al Zubair, situato nel centro storico di Muscat, è noto per la sua collezione di costumi tradizionali, gioielli antichi e armi. Si continua al Muttrah Souq, è uno dei mercati più antichi dell’Oman, risalente a circa duecento anni fa. La sua antichità ha forse aumentato la portata della sua bellezza, magia e fascino. Ritorno all’albergo.
(Note per la visita alla Moschea: Si prega di considerare il codice di abbigliamento per la visita della Grande Moschea: le donne devono coprire completamente I capelli, le braccia e le gambe; gli uomini devono indossare pantaloni lunghi e camicia/maglietta a maniche lunghe. Visita non possibile il venerdì). Tempo libero a disposizione. Giro in barca al tramonto su base condivisa (2 ore): nel pomeriggio trasferimento alla Marina. Imbarco per un giro in barca di 2 ore lungo la costa di Muscat, mentre il sole tramonta e ammirare la spettacolare vista della Corniche circondata dalle montagne. Sono inclusi acqua e bibite a bordo. Ritorno e trasferimento all’hotel. La crociera opera su base condivisa senza guida se non diversamente indicato. Pernottamento in hotel a Muscat.
8

Giorno 8 (03.01): Partenza

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Muscat in tempo utile per imbarcarsi sul volo per l’Italia; fine dei servizi.