Ecco un bel racconto di Clorinda, Valentino, Raffaello e Rosanna, che ci raccontano del loro viaggio alle Maldive.

05.02.106
Buon giorno Riccardo, 
Siamo arrivati! Il viaggio tutto ok, il posto stupendo. Sole, mare, tutto perfetto.
Grazie per la sua disponibilità. Quando ha delle offerte si faccia sentire! Di solito siamo un gruppo più numeroso e questi postici piacciono molto a tutti!

06.02.16
Buongiorno Riccardo e Luca!
Queste sono le nostre foto. Per chi ama le Maldive, la semplicità e la natura, questo è un posto ideale per una vacanza da sogno a un costo accessibile. La consiglierei e ci tornerei volentieri!

15.02.16
Gentilissimo Riccardo buonasera, 
siamo ritornate dal viaggio. La ringraziamo ancora per la sua disponibilità e volevamo farle sapere che abbiamo trovato quello che cercavamo. Sole, mare e natura ed è stata una vacanza fantastica! Anche i voli sono stati perfetti. Eravamo un po’ titubanti essendo la prima volta che facevamo via Internet… penso e spero di ripetere l’esperienza!

Banana è il nome comune per piante erbacee del genere Musa e per i frutti che producono. Sono disponibili in una gran varietà di formati e di colori quando mature, compreso il giallo, viola, e il rosso; differiscono inoltre nella dimensione, nel sapore e nella struttura della polpa, che può essere più o meno soda.

Le banane originarie, contenevano molti semi, mentre attualmente le banane in commercio sono varietà senza semi. Le varietà più comuni sono: la Gros Michel a frutto molto grosso, la Cavendish nana e gigante, con buccia sottile e meno resistente ai trasporti, la Poyo, la Lady’s Finger, la Lacatan e la Roja (varietà rossa) da alcuni ritenuta con proprietà afrodisiache.

La banana è la più grande pianta erbacea. Alla fioritura è normalmente alta e abbastanza robusta ed è spesso scambiata per alberi, ma il suo fusto principale in realtà cresce da un bulbo.
Ogni pseudofusto è in grado di produrre un singolo mazzo di banane. Dopo la fruttificazione, lo pseudofusto muore, ma le propaggini possono svilupparsi dalla base della pianta.

Molte varietà di banane sono perenni. Le foglie sono disposte a spirale e possono crescere di 2,7 metri di lunghezza e 60 cm di larghezza.  Le banane crescono verso l’alto, non verso il basso.

Alle Maldive il tempo passa più lentamente: l’anno viene diviso in 27 stelle (in sanscrito nakaiy). Ogni nakaiy dura circa 14 giorni ed è determinato dalle varie fasi della pesca e dell’agricoltura delle isole, occupando esattamente il proprio posto nel ciclo naturale locale. Le stagioni invece sono soltanto 2: l’hulhangu, la stagione delle piogge (per modo di dire) e del vento, dalla durata di 18 nakaiy e l’iruvai, la stagione secca, caratterizzata dai venti da est che dura 9 nakaiy.

Molto probabilmente questo complesso sistema di misurazione del tempo ha origini indiane.

 Sri Lanka rappresenta la meta perfetta per una vacanza piena ed appagante da farsi tutto l’anno. L’isola di smeraldo offre accanto ad una natura straripante con giungle incontaminate e foreste pluviali , la presenza di culture antichissime e spiagge magnifiche il tutto condito dalla millenaria tradizione dei trattamenti benessere ayurvedici e da una cucina dai sapori inconfondibili.
Grazie alle sue bellezze culturali e naturali Sri Lanka è sede di ben 8 siti Unesco: la città sacra di Anuradhapura; l’antica città di Polonnaruwa; la rocca-fortezza del leone e le rovine della città di Sigiriya; il Golden Temple a Dambulla; il forte e la città vecchia di Galle; la città sacra di Kandy; la riserva forestale di Sinharaja; gli altopiani centrali di Sri Lanka.
 
Dal punto di vista naturalistico, oltre alla riserva di Sinharaja, sono degni di una visita gli altri parchi nazionali tra cui Yala, Willpattu e Minneriya dove si incontrano elefanti, leopardi, Orsi Sloth, coccodrilli, cervi macchiati, cervi Barking, cinghiali, sciacalli, bufali selvaggi e molti altri animali.
Non dimentichiamo poi le lunghe e belle spiagge che costellano l’isola: tra le più suggestive merita ricordare Trinkomalee, Nilaveli e Passikudha sulla costa Nord-Est; Negombo, Chilau, Bentota, Ahungalla, Hikkaduwa e Galle sulla costa Ovest e Sud-Ovest; Mirissa e Weligama a Sud.
..Insomma Sri Lanka – come recita lo slogan coniato dallo Sri Lankan Tourist Board  – è un vero e proprio “SMALL MIRACLE” che vi attende per una vacanza indimenticabile!

Sri Lanka è sede di 8 siti Unesco, 6 Culturali e 2 Naturali: la città sacra di Anuradhapura (prima capitale del regno singalese); l’antica città di Polonnaruwa (seconda capitale del regno singalese); la rocca-fortezza e le rovine della città di Sigiriya; il Golden Temple (Tempio d’Oro) a Dambulla; il forte e la città vecchia di Galle; la città sacra di Kandy; la riserva naturale della foresta di Sinharaja; gli altopiani centrali di Sri Lanka.

Situata nella zona centro-meridionale dell’isola, la vasta area degli altopiani centrali – caratterizzata dalla rigogliosa foresta pluviale che si spinge fino anche a 2.500 metri di altitudine – comprende l’area protetta del Peak Wilderness, il Parco Nazionale di Horton Plains e la catena montuosa delle Knuckles. Scelta per la sua eccezionale biodiversità è casa di una straordinaria varietà di piante ed animali tra cui il raro leopardo di Sri Lanka.

Luogo sacro per i buddhisti, Kandy  è stata l’ultima capitale dei re Sinhala (ovvero del regno singalese) dinastia che regno e fece prosperare lo Sri Lanka per più di 2.500 anni fino all’occupazione da parte degli inglesi avvenuta nel 1815.  Qui sorge il Tempio della Reliquia del Dente (il dente sacro del Buddha), luogo di pellegrinaggio di migliaia e migliaia di fedeli. A Kandy si tiene la più celebre e imponente celebrazione buddhista di Sri Lanka (e tra le più importanti di tutta l’Asia), la festa di Esala Perahera che per 10 giorni, ogni anno (durante il plenilunio del mese di Esala, tra luglio e agosto) vede coinvolti centinaia di danzatori, musicisti acrobati, percussionisti che animano la città con fantasmagoriche processioni. Lo spettacolo più bello ed entusiasmante è però rappresentato dalla parata di decine di elefanti addobbati e carichi di luci. Il più imponente di tutti trasporta sul suo dorso un baldacchino con la copia dello scrigno contenente la reliquia del Dente di Buddha (l’originale è conservato all’interno del Tempio)

E’ sicuramente uno dei migliori esempio, se non addirittura il migliore, di città-porto fortificata edificata dagli eurpei in tutto il sud-est asiatico. Fondata nel XVI secolo dai portoghesi, Galle raggiunse il suo massimo sviluppo nel XVIII secolo con gli olandesi prima e poi  con l’arrivo degli inglesi. Il Forte, oggi è un incantevole centro ricco di negozi, ristoranti , piccoli alberghi di charme e guest house, piacevolissimo connubio tra cultura europea e tradizioni asiatiche.